ristorante vegetariano Parma

Chi pensa che un vegetariano mangi solo tristi verdurine cotte al vapore o qualche foglia di insalata si sbaglia di grosso. Anche senza carne e senza pesce si può avere una cucina varia, invitante, gustosa, nutriente, ricca di sorprese, di colori e di sapori sempre nuovi. Anzi si può affermare con certezza che chi sceglie la dieta vegetariana spazia tra una maggior varietà di piatti ed ingredienti rispetto a chi segue una alimentazione cosiddetta onnivora, perchè maggiore è la curiosità ed il desiderio di sperimentare nuovi sapori ed abbinamenti. Dalla A di aceto alla Z di zucca, la cucina vegetariana del ristorante Apriti Sesamo a Parma è un tripudio di aromi, spezie ed ingredienti freschi incredibile, che attinge a piene mani dalla tradizione italiana, con infiniti piatti della migliore dieta mediterranea come, ad esempio, pasta condita in mille modi, lasagne, torte salate, frittate, risotti e chi più ne ha più ne metta.
Il segreto per una cucina di qualità elevata è, naturalmente, la scelta degli ingredienti che devono essere sempre freschi, biologici e rigorosamente di stagione, per seguire il ciclo naturale della produzione orticola e gustare i prodotti nel momento migliore della loro maturazione quando sono ricchi di tutti gli elementi fondamentali per il nostro benessere come le vitamine ed i sali minerali essenziali.
Ecco perchè nel ristorante vegetariano Apriti Sesamo a Parma certi piatti sono disponibili solo in alcuni periodi dell'anno e non in altri, in base alla reperibilità degli alimenti che li compongono. La freschezza è infatti una qualità a cui non sappiamo e non vogliamo rinunciare.
Ed il secondo segreto è di manipolare gli ingredienti il meno possibile, cotture brevi e semplici, che mantengano inalterate le qualità organolettiche degli alimenti, affinché ci trasmettano in maniera completa tutti i loro nutrienti, così necessari al nostro organismo per mantenerci in perfetta salute. 
E naturalmente è fondamentale ridurre al minimo l'uso di grassi o di ingredienti poco salutari, come ad esempio, il sale, per avere una dieta davvero benefica e curativa.
La selezione dei fornitori è fondamentale per garantire qualità e freschezza degli alimenti, per approvvigionarsi di prodotti DOP (Denominazione di Origine Protetta), IGP (Indicazione Geografica Protetta) o STG (Specialità Tradizionale Garantita) come vino, olio extra vergine di oliva o formaggio: per questo il ristorante vegetariano Apriti Sesamo sceglie con molta cura le aziende produttrici selezionando solo quelle che rispondono a determinati requisiti fondamentali e imprescindibili. E che forniscono le necessarie garanzie di assenza di pestici e additivi chimici su tutta la filiera produttiva, dalla semina al raccolto, alla lavorazione, al confezionamento, alla distribuzione. In sostanza, per noi è fondamentale la certificazione bio.
Al ristorante vegetariano Apriti Sesamo a Parma mettiamo una passione infinita nel lavoro di selezione, ricerca e sperimentazione degli ingredienti migliori per soddisfare ovviamente il palato dei nostri clienti, ma anche la vista con la presentazione di piatti invitanti e belli da vedere, l'olfatto grazie alle numerose fragranze che usiamo in cucina e, allo stesso tempo, prenderci cura anche della salute dei nostri avventori, offrendo esclusivamente prodotti di elevata qualità.

Nel mondo, le persone che seguono una dieta vegetariana (o vegana) per motivi etici (per non nuocere ad alcun essere vivente), salutistici (per seguire una dieta povera di grassi saturi e ricca di vitamine e sali minerali) e di rispetto dell'ambiente (per ridurre la deforestazione e lo sfruttamento del terreno) sono in continuo aumento: si stima che raggiungano oggi la cifra di circa 400 milioni di unità, più del 5% dell'intera popolazione mondiale e che siano destinati ad aumentare ancora. Ed anche in Italia questo trend è in deciso e costante aumento. 

Ma cosa comprende esattamente la dieta vegeteriana? Vediamo in dettaglio tutti gli alimenti che madre natura ci mette a disposizone e che vengono utilizzati dal ristorante vegetariano Apriti Sesamo a Parma:
- tutta la frutta e tutta la verdura, presente a seconda del ciclo delle stagioni, da consumare quotidianamente, cruda o cotta. Seguendo i consigli dei nutrizionisti, bisogna consumarne più porzioni ogni giorno, alternando i colori in cui è suddivisa e cioè bianco (es. finocchi, cipolla, aglio), giallo/arancio (es. agrumi, carote, cachi, peperoni), rosso (es. pomodori, fragole, ciliegie), verde (es. insalata, broccoli, kiwi) e viola (es. mirtilli, melanzane, uva). Frutta e verdura possono anche consumate sotto forma di succo, frullato o centrifugato.
Utilizziamo non solo i prodotti più noti e di uso più comune, ma anche ortaggi decisamente più insoliti come, ad esempio, le puntarelle, i topinambur, il sedano rapa, il cardo, il tarassacco. Per una maggiore varietà e soddisfazione del palato.
- i legumi, ricchi di proteine e di ferro e perfettamente in grado di sostituire le proteine animali derivate da carne o pesce. La maggior parte delle persone riesce ad elencare solo due o tre tipi di legumi, solitamente fagioli e piselli, ma ne esistono molti altri, come le lenticchie, i ceci, i fagiolini, le cicerchie, le fave e la soia, che si prestano a infinite ricette diverse.
- cereali, preferibilmente integrali o comunque poco raffinati. Grano, mais, riso, segale, ma anche amaranto, quinoa (che viene equiparata ad un cereale, ma in realtà appartiene alla famiglia dei legumi), grano saraceno (che è naturalmente privo di glutine, quindi perfetto anche per il consumo da parte dei celiaci), avena, orzo, farro e miglio. Da condire in mille modi diversi ed abbinare tra loro in gustose paste, zuppe, minestre o insalate. 
- farine, ricavate da molti dei cereali sopra menzionati, come frumento, farro, mais e grano saraceno per la preparazione di pizze, focacce, pane e torte.
Ma anche ricavate da legumi come i ceci, con cui si prepara l'ottima farinata ligure e da frutta secca come le castagne o le nocciole. 
- semi oleosi come semi di zucca, semi di lino, semi di girasole, semi di chia, semi di papavero, semi di sesamo (a cui ci siamo ispirati per il nome del locale) ricchi di vitamine e sali minerali e dei preziosissimi omega 3. Perfetti da aggiungere alle insalate di verdura cruda oppure da mescolare all'impasto del pane casereccio.
- frutta a guscio come noci, mandorle, nocciole, arachidi, anacardi, pinoli e pistacchi. Da consumare così, aperti e mangiati, oppure tritati o sfarinati in dolci, torte o altri preparati. Per beneficiare del loro elevato contenuto di fosforo, selenio, potassio e vitamine. Ma senza esagerare perchè sono alimenti molto proteici, ricchi anche di grassi e carboidrati.
- i germogli, cioè i semi germogliati di legumi e cereali, che si consumano preferibilmente crudi, conditi con sale e olio extravergine di oliva. Apportano una grande quantità di carboidrati che vengono trasformati dal nostro organismo in zuccheri semplici facilmente assimilabili e sono poveri di grassi. I germogli possono anche essere facilmente autoprodotti in proprio. 
- le erbe aromatiche della nostra tradizione, quelle che troviamo nell'orto o possiamo facilmente coltivare in vaso sul balcone o sul davanzale di cucina. Da quelle universalmente conosciute come aglio, cipolla, sedano, capperi, basilico, prezzemolo, rosmarino, salvia e origano, a quelle meno note ma altrettanto interessanti, come erba cipollina, scalogno, timo, aneto, semi di finocchio, maggiorana, cerfoglio, santoreggia, alloro, melissa, ecc. Si usano fresche, appena colte, oppure conservate essicate in barattolo di vetro per aromatizzare i piatti. Apportano, oltre all'aroma, tutte le loro innumerevoli proprietà salutari. Usare molte erbe aromatiche ci permette di insaporire i piatti riducendo notevolmente l'uso del sale in cucina, a vantaggio dell'ipertensione e della ritenzione di liquidi.
- le spezie, originarie soprattutto dell'Oriente, che sono praticamente infinite. Alcune fanno ormai parte da secoli della nostra tradizione culinaria, come sale, pepe, cannella, zafferano, chiodi di garofano, noce moscata e peperoncino. Altre sono state introdotte più recentemente come curcuma, zenzero, cumino, coriandolo, curry o cardamomo. Sulle proprietà benefiche e curative delle spezie si potrebbe scrivere un vero trattato. Vi consigliamo quindi di consultare una delle numerose pubblicazioni sull'argomento per orientarvi sull'uso, sulla scelta e sul consumo di questi piccoli tesori della natura. Perchè alcune sono da preferire e altre da evitare in base a numerosi fattori.
- zucchero, prediligendo i dolcificanti alternativi, di origine completamente vegetale) come lo sciroppo d'agave, la stevia, il malto d'orzo, lo sciroppo d'acero (molto usato in Canada e Stati Uniti da versare sui pancakes), lo sciroppo di riso o di mais.
- un alimento di introduzione relativamente recente nella nostra dieta, e ancora davvero poco diffuso, è dato dalle alghe. Non solo l'alga Nori molto nota perchè usata per il sushi tanto di moda oggi, ma anche le alghe Arame, Hizizi, Dulse, Kombu e Spirulina. Ricche di calcio, ferro e potassio, si utilizzano durante la cottura dei cibi per aromatizzarli e beneficiare degli elementi in esse contenuti. 
- bevande vegetali a base di soia, di riso o di avena, che possono sostituire in tutto e per tutto il latte vaccino in caso di intolleranza al lattosio o semplicemente di difficoltà di digestione. Si usano esattamente come il latte tradizionale, per preparare prime colazioni, budini, frullati, salse e besciamelle. Hanno sapori e consistenze diverse, ognuno più adatto ad una preparazione piuttosto che ad un'altra. Ma è anche una questione di gusto personale.
- vino bianco, rosso e rosato, mosso o fermo. L'Italia è piena di vini di ottima qualità, tipici regionali o zonali, adatti per accompagnare i vostri piatti preferiti o per festeggiare un evento importante. La nostra cantina vi saprà sicuramente soddisfare, con le sue etichette di vini biologici, biodinamici e senza solfiti aggiunti.
- birra bionda, rossa e scura. Esclusivamente biologiche dal sapore unico e particolare.

Insomma mangiare vegetariano non è un ripiego, non è triste, non è difficile, non è una rinuncia. Provate le mille ricette proposte dal ristorante vegetariano Apriti Sesamo, sempre diverse di settimana in settimana, e rimarrete stupiti dalla varietà, qualità e gusto di ogni piatto. Oltre che dalla sua bellezza: un piacere per gli occhi prima che per la gola.
In un ambiente piacevole e tranquillo, molto casalingo, il personale del ristorante vegetariano Apriti Sesamo vi saprà aiutare, consigliare e guidare nella scelta del cibo e dei vini da abbinare, perchè la vostra esperienza sia gratificante e indimenticabile.
Vi aspettiamo per un pranzo o una cena in famiglia, in coppia o con la vostra compagnia di amici, per trascorrere una serata allegra e spensierata all'insegna del mangiar sano. O per festeggiare un compleanno, un anniversario, una laurea, perchè ogni occasione è ottima per assaporare la nostra cucina: buona, salutare, di alta qualità, perfetta per ogni momento speciale della vostra vita. Anche in versione da asporto, per gustare i nostri piatti nella comodità di casa vostra.
Vi aspettiamo, felici di mettere la nostra competenza, la nostra conoscenza e la nostra passione al vostro servizio.

La nostra unicità di proposta consiste in una cucina salutistica, biologica e a basso impatto ambientale!

Veniteci a trovare per scoprire un mondo di gusto, bontà e leggerezza!

Facciamo dell'attenzione al Cliente la nostra prima prerogativa!

Contatti

Via Montecorno,4 - PARMA Telefono: 0521,270274
Email: info @ bioapritisesamo.it

Privacy e tutela dati personali